Ann Walker

In copertiva: la placca commemorativa dell'unione tra Anne Lister e Ann Walker posta all'esterno della Holy Trinity Church, Goodramgate, York

Ann Walker di Lightcliffe (20 maggio 1803 – 25 febbraio 1854).
Anne Lister incontrò Ann Walker nell’estate del 1832. A dire la verità, Anne ed Ann si conoscevano già da tempo, in quanto la giovane ereditiera era figlia di una famiglia della nuova borghesia, la cui proprietà confinava proprio con quella di Shibden Hall. Ad ogni modo, al tempo Ann Walker era ancora troppo giovane e Anne Lister ancora troppo legata a Mariana e alla propria sete di viaggi e mondanità per notarla.

La vita di Ann Walker

Nel suo diario Anne Lister annota di esser stata raggiunta dalla giovane Ann Walker di Crow-Nest e, dopo un breve tratto di strada assieme "Mi sono mostrata molto disponibile, particolarmente cortese e attenta nei modi. Penso davvero che la ragazza ne sia lusingata e che io le piaccia [...] Dopo esserci congedate non ho potuto che sorridere, tra me e me, pensando che flirtare con questa ragazza mi ha messa di buon umore" (12 giugno 1821).
Ancora nel 1828, però, Anne scrive alcuni passaggi in codice relativi ad Anne Walker che ne denotano un interesse meramente di vicinato (facendo anche menzione della condizione di fragilità mentale di Ann, che si manifestava con un'ossessione religiosa che la perseguitata sin dall'età di 17 anni).

Nel luglio 1832 si ritrovarono. Anne 41enne di ritorno da Hastings, dopo l'ennesima delusione delle sue aspirazioni amorose e sociali, e Ann ormai 29enne ricca e solitaria ereditiera, insieme alla sorella Elizabeth, di un ingente patrimonio. Soprattutto, non ancora sposata.

Anne cominciò un corteggiamento in piena regola, che portò la giovane Ann a confidare sempre di più nella sua amicizia e nel suo buon consiglio anche per quanto riguardava la gestione delle proprietà.
Nell’autunno di quello stesso anno il corteggiamento di Anne parve dare i frutti sperati, anche nella condivisione dell'intimità più profonda. Il progetto di Anne era quello di legarsi ad Ann Walker, portarla a vivere a Shibden Hall, viaggiare insieme... "come un matrimonio, o persino meglio [...] penso di poter condurre Miss Walker a pensarla come me, perché mai non potremmo essere felici? Che strano destino, se dopotutto la mia compagna di vita dovesse essere proprio Miss Walker" (27 settembre 1832).

In realtà le cose non furono così semplici. A ostacolare quest’unione ci pensarono le interferenze di lettere anonime e i familiari di Ann Walker, che mal vedevano l'ingerenza di Anne Lister negli affari di famiglia, ma soprattutto emerse la forza distruttiva dell'ossessione religiosa di Ann Walker che in una giostra emotiva la faceva sprofondare nei sensi di colpa, in una condizione di omofobia contro se stessa, fino a una separazione tra le due durata quasi un anno, nel 1833 (tutto questo, ovviamene, possiamo dedurlo dagli scritti di Anne).

“Lei [Ann Walker] mi darà un anello e io uno a lei in segno della nostra unione, come confermato lunedì.” (Anne Lister, 12 febbraio 1834)

She [Ann Walker] is to give me a ring and I her one in token of our union, as confirmed on Monday.”

Miss W [Walker] io e Thomas siamo rimasti per la comunione […] Per la prima volta mi sono unita a Miss W [Walker]nella mia preghiera, ed ho chiesto che la nostra possa essere un’unione felice.” (Anne Lister, 30 marzo 1834)

Miss W and I and Thomas stayed the sacrament.[…] The first time I ever joined miss W in my prayers, I had prayed that our union might be happy.”

Si riconciliarono a inizio 1834, decidendo finalmente di siglare la propria unione con uno scambio di anelli e poi ricevendo insieme la comunione nel giorno di Pasqua nella Holy Trinity Church di Goodramgate a York, il 30 marzo 1834, in quello che viene ricordato come il primo matrimonio lesbico nel Regno Unito. Naturalmente un matrimonio non riconosciuto pubblicamente, ma ritenuto da entrambe la consacrazione della loro unione a tutti gli effetti. Ad oggi una targa blu -che segnala gli edifici di interesse storico nel Regno Unito- ricorda l'evento, ed è l'unica con la cornice arcobaleno.

Nell'autunno seguente, in effetti, Ann Walker si trasferì stabilmente a Shibden Hall, dove venne accolta come un membro della famiglia, mentre da parte dei Walker continuò una sorta di guerra fredda che avrebbe animato soprattutto le discussioni relative al testamento per lunghi anni a venire.

Anne Lister e Ann Walker viaggiarono tantissimo insieme, gestirono (Anne) le proprietà di entrambe e condussero una vita sociale alla maniera di una normale coppia. Non da ultimo, cambiarono i rispettivi testamenti l'una in favore dell'altra, in modo da garantirsi reciprocamente un vitalizio e il godimento delle proprietà, ma anche da far tornare ai rispettivi assi ereditari le proprietà, una volta decedute entrambe (o qualora una delle due si fosse sposata).

Alla morte di Anne Lister durante il loro lungo viaggio in Russia (Koutaisi, Georgia, 22 settembre 1840), Ann Walker fece tornare le sue spoglie e le seppellì nella chiesa in cui era stata battezzata, l'Halifax Minster.

Rimasta sola a vivere a Shibden Hall (il padre e la zia di Anne erano morti nel 1836, mentre la sorella Marian era andata a vivere a Market Weighton), Ann dovette affrontare non solo la gestione di tutte le proprietà sue e di Anne, ma anche nuovamente i propri fantasmi. A questo punto, naturalmente, i diari di Anne Lister non ci possono più raccontare cosa esattamente sia successo.
Ci restano le cronache del tempo, i registri e le annotazioni a raccontarci della procedura per dichiararla insana di mente. Un atto che nel 1843 portò Ann Walker a lasciare Shibden Hall per trascorrere un periodo di ripresa alla Terrace House di Osbaldwick (le illazioni su un suo drammatico trasferimento forzato sono state ampiamente smentite dai documenti) , su consiglio del Dr. Belcombe, fratello di Mariana Lawton, salvo tornare poi nella sua casa natale di Lightcliffe, dove si spense il 20 febbraio 1854.

Di Ann Walker, sino a poco tempo fa, non si sapeva molto oltre a quanto documentato da Anne Lister e dai registri anagrafici e di censimento, ma la scoperta di uno dei suoi diari nell'ottobre 2020 ha riacceso le speranze. La sua scelta di vivere con Anne l'aveva forse destinata a una damnatio memoriae presso la sua famiglia, e probabilmente molti documenti sono ancora in qualche archivio, in attesa di essere scoperti. Nel suo testamento, ad ogni modo, Ann aveva imposto la clausola che i nipoti, per ereditare le sue proprietà, avrebbero dovuto aggiungere il cognome Walker prima del proprio, cosa che avvenne.

Lo stesso processo di interdizione (la 'Lunacy commission') a cui venne sottoposta pare sia stato caldeggiato dai familiari, forse un po' per cancellare l'onta di quell'amore impronunciabile, ma verosimilmente anche per poter mettere le mani a piacimento sul grande patrimonio e sulle sue disponibilità, che a quel punto comprendevano anche Shibden Hall fino a che Ann fosse rimasta in vita (il cognato George Sutherland vi andrà persino a risiedere e vi morirà nel 1847 ).

Ann Walker venne sepolta il 3 marzo 1854 sotto il pulpito della Old St.Matthew's Church di Lightcliffe. Questa chiesa, purtroppo, è stata demolita e oggi ne resta solamente la torre campanaria, al cui interno si trova una placca commemorativa della morte di Ann, oggetto di un progetto di raccolta fondi per il restauro.
Dagli scritti di Anne Lister
si sapeva con certezza che anche Ann teneva un diario (e più in basso in questa pagina trovate la notizia relativa al ritrovamento di uno dei diari di Ann Walker, effettuato a ottobre 2020), e che probabilmente esistevano schizzi ed acquerelli fatti da lei, ma quasi tutto questo materiale, al momento, risulta irreperibile.

In seguito al grande interesse risvegliato dalla serie televisiva Gentleman Jack nel 2019, si sono formati gruppi di ricerca per studiare e ricercare fonti e informazioni che possano contribuire a ricostruire anche la storia della vita di Ann Walker, e rendere finalmente giustizia a questa donna non meno coraggiosa di Anne Lister, che decise di andare contro le convenzioni familiari e della società, affrontandone le conseguenze in vita ed oltre.

I diari di Ann Walker

23 ottobre 2020 - Una straordinaria scoperta negli archivi WYAS: Il team di In Search of Ann Walker ha trovato i diari di Ann Walker. Dai diari di Anne Lister era noto che anche Ann ne tenesse uno, ma mai fino ad oggi se n'era trovata traccia. Mesi di ricerche e controlli incrociati, uniti anche a una notevole dose di "fiuto" investigativo e a un po' di buona sorte, hanno portato a questa scoperta.

I diari di Ann Walker sono stati resi disponibili online sul sito West Yorkshire Archive Service il 9 marzo 2021. Le pagine del volume identificato a ottobre 2020 sono state digitalizzate in alta definizione e rese pubbliche su questa pagina.

Immagine: Courtesy of West Yorkshire Archive. Copertina e pagina del diario di Ann Walker.

Il racconto del ritrovamento dei diari di Ann Walker

Racconta Diane, di ISAW, di essersi recata presso gli archivi per effettuare delle ricerche su Ann nel periodo successivo alla morte del cognato, George Sutherland. In particolare, c’era un curioso plico tra gli incartamenti della famiglia Rawson (imparentata con i Walker) contenente cinque documenti, uno dei quali era stato catalogato come “Diario di Anne Lister, relativo a viaggi in Francia e Svizzera insieme ad Ann Walker”.

A una prima occhiata due cose erano immediatamente balzate all'occhio: non c’era nessuna annotazione sulla temperatura (cosa su cui Anne Lister era praticamente maniacale) e il modo in cui era scritta la W di Mr Wilson era identica alla W che si conosceva dalle firme di Ann Walker. Confrontando questo documento con il diario di Anne Lister in mostra proprio lì in archivio era evidente la differenza e quindi… ecco trovato uno dei diari di Ann Walker!
Più precisamente, questo documento copre -seppure con qualche gap - l'arco dal 4 giugno 1834 al 19 febbraio 1835.

Il post su Twitter con cui è stata annunciata la scoperta.

Leggendo più attentamente, Diane ha trovato una annotazione datata 19 gennaio 1835 che dice “Five years today since I lost my poor brother” (“Oggi sono cinque anni che ho perduto il mio povero fratello”) e John Walker morì a Napoli esattamente il 19 gennaio del 1830, come ben sappiamo anche noi di Anne Lister Italia, avendo trovato il suo certificato di morte poche settimane fa (trovate la notizia qua sotto).

Sulle sorti dei documenti e sui diari di Ann Walker, l'abbiamo già scritto, sono state fatte nel tempo tante ipotesi, ma la cosa più probabile –a questo punto è evidente - è che stiano solo aspettando di essere trovati, proprio come è successo oggi.

Trovate qui il post integrale di In Search of Ann Walker con il racconto della scoperta.

ALTRO SU ANNE LISTER